STORIA E FILOSOFIA

Marzi Firenze, una storia di passione Made in Italy   La storia della famiglia Bargioni-Marzi inizia nei primi anni del Novecento quando Spartero, il nonno, si trasferisce per due anni a Parigi per imparare l’arte del cappello.   Al suo ritorno, la grande casa di famiglia di Campi Bisenzio diventa sede dell’azienda Marzi Firenze e, ancora oggi, i cappelli sono fatti con quella paglia fiorentina usata allora per completare le mise delle giovani dame inglesi arrivate in Toscana durante l’epoca dei Grand Tour.   La famosa maglina di Firenze, impossibile da trovare ai giorni nostri e gelosamente custodita nei magazzini Marzi Firenze, è usata ancora per produrre cappelli decorati con piume, penne, fiori e fili d’erba essiccati. Tutti cappelli dipinti e decorati a mano.   La cordialità e la cortesia tipicamente toscane sono parte della tradizione della famiglia Marzi. Visitare il laboratorio è come entrare in una paese delle meraviglie senza tempo. Le forme circolari in legno sembrano prendere vita davanti ai vostri occhi. Il vapore utilizzato per modellare crea un’atmosfera rarefatta, quasi da favola, e l'odore della naftalina risveglia i nostri sensi perduti.   I cappelli sono eleganti forme d’arte ma possono anche diventare stravaganti creazioni, che comprendono le più moderne tecniche. La Marzi Firenze, unita dal comune amore per un accessorio così particolare come il cappello, è riuscita a tramandare attraverso le generazioni questa passione. I nuovi modelli fondono una manodopera perfetta ed uno stile d’avanguardia.   Le più belle vetrine del mondo mostrano i cappelli Marzi Firenze: da Harrods a Londra, a Neiman Marcus in America, all’esclusiva boutique di Parigi Franck a Fils.

PRESS RELEASE

Ultrafemminile, romantica e seducente. L’icona della prossima stagione PRIMAVERA/ESTATE 2021, è elegante ed eclettica come i cappelli che sa indossare. Una sensualità sottolineata da fiocchi, balze di crino e velette che decorano modelli unici e una new entry: texture a spirale, tessuto ripiegato a conchiglia su tese e calotte per la massima eleganza del risultato. Deliziosi pill box in paglia rigida mini e curati nei dettagli, soffici cloche in pregiato parasisal impreziosite da mini grosgrain a contrasto, vaporosi cerchietti tripudio di onde di rafia e crino. Falde larghe, larghissime, languidamente ondeggianti sul capo. Un immaginario dalle molteplici sfumature. Toni trend che spaziano dalle tinte fluo, accese e audaci, alle sfumature pastello delicate e bon ton. Colori totali, pieni e vivi, avvolgenti come la personalità della donna Marzi Firenze. Dall’ azzurro cielo, il turchese, al blu elettrico, passando attraverso l’animo misterioso dell’indaco e limpido dell’acqua marina. Il rosso fuoco, porpora e cardinale, giunge al culmine della passione e sa diventare rosa cipria attraverso il caldo corallo e gli eccentrici fuxia e rosa shocking. Incursioni di panna e paglia naturale, colori basici per una classicità rivisitata con stile. Bianco e nero, re e regina indiscussi, si alternano creando fantasie geometriche, animalier e a pois. Altra novità della stagione, l’accostamento inusuale di paglia e crino che si avvicendano tra calotte e tese di varia misura per una resa glamourous. Materiale d’eccellenza rimane la maglina fiorentina, custodita negli archivi aziendali, storico intreccio di mani sapienti che esaltano l’estetica del Made in Italy. Una collezione completa, gli altri protagonisti sono la raffinata rafia, i naturali sisal e parasisal, le piume di marabout, i petali d’organza. La Red Label Marzi Firenze reinterpreta i cardini della tradizione del cappello in chiave contemporanea. Una donna metropolitan chic, attuale ma mai scontata. Trame ecologiche, paglia naturale e carta si intrecciano su classici panama femminili e cloche bohemien. Placidi colori sorbetto sono illuminati da grosgrain di raso, fili di lurex e fibbie in metallo.