STEFANO MORTARI:

IL RACCONTO DI UNA STAGIONE

Portabilità e concretezza sono gli elementi raccontati dalla nuova stagione Autunno/Inverno 2019/20 firmata Stefano Mortari. "All'ombra di una foresta" è il mood che ispira l'estro dello stilista, il quale fonde echi naturali con incursioni urban, trame corteccia e animalier nelle maglie jacquard, tessuti ad effetto "ramage" con differenti textures. Traendo spunto dalla Natura nelle sue espressioni più sublimi e più intime, la nuova collezione esalta una femminilità vera, misurata, per uno stile senza stagione e con citazioni "foliage". Per la palette Stefano Mortari sceglie il bianco d'inverno, il cammello, il nero e insolite nuance glacé. La maglieria, da sempre la massima espressione della collezione, è ampiamente rappresentata in tutte le finezze e nei filati più preziosi, sino a comprendere il cashmere Loro Piana. Il merinos extrafine - filato d'elezione - è spezzato qua e là dalle superfici ruvide del jersey in lana, mentre maglie ad effetto pelliccia e molteplici filati in mischia con il cashmere creano un sorprendente percorso di filosofia tattile. Linee allungate, affusolate e maxi, forme avvolgenti a bozzolo, maniche a petalo, Il pensiero di un total-look naturalmente sofisticato attraversa tutti i capi del guardaroba femminile: cappotti dalle linee allungate, giacche dalle forme avvolgenti a bozzolo, lo smoking nero leggero e frusciante, pantaloni maxi o affusolati, cappe in fantasia reversibili ed una linea di maglie rivisitate nelle maniche e negli scolli. L'armonia dei dettagli e la preziosità dei materiali spaziano dalle giacche e pantaloni in coste di velluto maxi e super sottili al tessuto jacquard, dalla flanella con dettagli di ricami agugliati a contrasto al morbido panno in cashmere. La sera è sobria ed elegante, quasi maschile ma interpretata in crepe con vanitosi dettagli trasparenti e lunghe frange, mentre il capo urban cool della stagione è il trench declinato in tessuto tecnico.