Un viaggio nella Natura per Boyish


La primavera/estate 2020 di Boyish è un viaggio attraverso la Natura: quella incontaminata e pura che il marchio californiano di denim si impegna a rispettare con la sua produzione sostenibile. I colori della Terra tingono silhouette dal sapore vintage, ma con dettagli funzionali moderni e lavaggi unici, a cui si aggiunge la maglieria, dal fit essenziale e dalla qualità high level. Jumpsuit e sahariane rispecchiano il mood safari, che permea l’intera collezione. Il brand ideato da Jordan Nodarse, che WHITE ha designato come Special Project dell’edizione di settembre 2019, è distribuito in Europa dal Gruppo Brama ed è da sempre impegnato nell’utilizzo di pratiche sostenibili per lo sviluppo e la produzione dei suoi modelli. I jeans sono realizzati mediante tessuti e lavaggi sostenibili, attraverso processi ecologici e cruelty free. Non solo il riciclo dell’acqua al centro dell’attenzione di Boyish. Il brand losangelino lavora con fornitori che assicurano il rispetto dell’ambiente e delle condizioni di lavoro; garantisce che i fornitori rispettino gli elevati standard di sicurezza e di trasparenza in materia di responsabilità sociale, inoltre gli stabilimenti di filatura e produzione sono, al massimo, a trenta km l’uno dall’altro, garantendo, perciò, bassissime emissioni di carbonio e la massima efficienza produttiva. Anche i rifiuti sono riciclati seguendo gli standard imposti dall’azienda. Boiysh sarà anche uno dei protagonisti del progetto Showroom Connection@WHITE e della formula di comunicazione potenziata di #Shareable, con la direzione creativa della Special Content Creation Unit di Condé Nast.