WHITE CONFERMA LE DATE, DAL 24 AL 27 SETTEMBRE, CON UN’EDIZIONE FISICA E DIGITALE INSIEME

WHITE, salone patrocinato dal Comune di Milano e punto di riferimento delle PMI italiane, conferma le date e l’appuntamento in forma fisica dal 24 al 27 settembre negli spazi del Tortona Fashion District. Un’edizione fisica arricchita dal digitale, che punta a valorizzare e promuovere in primis le aziende italiane e quelle internazionali che hanno scelto di essere a Milano. In quest’ottica è nata l’area speciale WHITE for ITALY che svela una serie di eccellenze italiane che si sono imposte a livello internazionale per stile, ricerca e qualità indiscussa del prodotto. Un percorso che punta i riflettori sulle aziende italiane o che producono in Italia per valorizzare le PMI italiane e tutta la cultura produttiva del nostro Paese. Alcune di questi brand saranno anche protagonisti di eventi in store nei più interessanti multibrand di Milano all’interno del calendario eventi MILANO LOVES ITALY.

Commenta Massimiliano Bizzi, fondatore di WHITE: «Con questa edizione vogliamo lanciare un messaggio di coraggio e di positività scommettendo su Milano e sulla ripresa dell’economia che deve ripartire da qui. Per questo mi sembra importante dare spazio e supporto alle aziende italiane con il progetto WHITE for ITALY. Esorto tutti gli imprenditori a non fermarsi e avere uno spirito di solidarietà verso Milano che tanto ci ha dato e darà».

L’esperienza del salone si arricchisce anche dell’esperienza digitale. Per settembre WHITE lancia anche il B2B MARKETPLACE, grazie una licenza con una piattaforma internazionale consolidata da anni e capace di garantire agli espositori una delle piattaforme B2B più ̀ avanzate sul mercato. A differenza di altre fiere WHITE B2B MARKETPLACE offre alle aziende la possibilità di essere online per 12 mesi e di poter interagire con un ampio network di retailer italiani e internazionali. I brand che partecipano alla piattaforma B2B di WHITE possono invitare e contattare non solo gli attuali, ma anche potenziali nuovi clienti selezionandoli sul marketplace, oltre alla possibilità di poter coinvolgere tutta la loro rete commerciale e distributiva per sviluppare il business in modo capillare.

La piattaforma B2B è multilingua e i prezzi sono disponibili nelle principali valute, mentre il servizio di customer care è garantito anche in lingua italiana. Le novità non finiscono qui. Il progetto digitale di WHITE, che sarà attivo per la fashion week di settembre, non si ferma al B2B, ma vuole soprattutto mettere in rete i negozi clienti di WHITE (circa 67.000 presenti in database da tutto il mondo) i quali comprano il prodotto delle PMI per le quali WHITE è il punto di riferimento. Si tratta di boutique dislocate in paesi diversi e spesso poco conosciute dai consumatori finali; il nuovo sito di WHITE darà visibilità a questo panorama di store che comprano i marchi del salone, offrendo così un servizio anche a chi cerca i brand e li vuole acquistare nei negozi. Un forte push commerciale che passa dal B2B alla promozione dei marchi nei negozi. Il digital di WHITE sarà in prospettiva una piattaforma di aggregazione dinamica tra differenti realtà, come le showroom e i retailer che potranno avere un’importante spazio di comunicazione digitale e, per chi non lo avesse, anche di vendita online. Tramite alcune partnership internazionali WHITE sta inoltre implementando alcune collaborazioni con tradeshow per sviluppare progetti speciali buyer oriented tra il fisico e il digitale per garantire la presenza di compratori dai più rilevanti mercati esteri.

Commenta Brenda Bellei Bizzi, CEO di WHITE: «Oggi l’offerta dei siti e-commerce e B2B è vastissima e molti sono simili tra loro; la sfida di WHITE è di offrire visibilità a tutto un mondo di aziende poco conosciute sul mercato che invece, mettendo in rete i negozi che le acquistano e vendono, possono acquisire una forte visibilità e connotazione in termini di brand identity e di notorietà rispetto ai consumatori finali. Le boutique e i marchi delle PMI rappresentano una vera risorsa per il mercato della moda in quanto danno lavoro a migliaia di persone in Italia e nel mondo. WHITE attraverso il proprio digital vuole creare una piattaforma di sviluppo del business a loro esclusivamente dedicata per preservarli e farli crescere affrontando questo momento di crisi».

E conclude Federico Poletti, direttore marketing e comunicazione di WHITE: “Grazie al supporto di Confartigianato Imprese stiamo lavorando a un progetto web innovativo e inclusivo che vuole dare a tanti operatori del settore non solo l’opportunità̀ di avere una vetrina online, ma allo stesso tempo di accedere a diversi servizi che vanno oltre il B2B, senza poi scordare la commistione con il mondo fisico. Un format phygital che sarà arricchito da diverse attività di comunicazione e marketing dedicate. Per aiutare le aziende a raggiungere i buyer internazionali non solo stiamo lavorando nell’ottica di alcune partnership con altri player all’estero, ma stiamo organizzando anche delle vere e proprie digital room all’interno del salone, disponibili per tutti i brand e attrezzate in modo professionale, per organizzare delle presentazioni video delle collezioni, anche in streaming o tramite appuntamenti mirati con buyer che non saranno presenti a Milano”